Nome Utente password

Truffa alla ASL Napoli 2 Nord ? - EPILOGO

I due articoli possono essere visionati per intero ai seguenti indirizzi : quello del 17 maggio a http://www.ilmattini.it/articolo.php?id=196797 , quello del 18 maggio a http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=196936.

In sintesi = richieste di rimborsi sospetti per milioni di euro per prestazioni cliniche non dovute o gonfiate operate da oltre un centinaio di medici di base e decine di centri diagnostici privati della ASL Napoli 2 Nord.  ( poichè nella ASL operano, escludendo i pediatri, circa 750-800 Medici di Medicina Generale, sono "COLPEVOLI DI TRUFFA UN MEDICO SU SETTE" ). 

Le accuse : PAP test prescritti a pazienti maschi, esami clinici caratteristici dell'età senile (PSA) prescritti a pazienti sotto i 30 anni; prescrizioni di esami identificati come pre-chirurgici ( PT, PTT ) in pazienti con diagnosi di "stato di ansia" ( inappropriatezza diagnostica ).

Questo frutto di una "task force" ( struttura organizzativa centralizzata ad alta specializzazione )   che ha come mission : lotta agli sprechi e miglioramento degli standard di qualità delle prestazioni erogate al cittadino-utente dai centri medici privati convenzionati.

E parallelamente . . .  si muove la Procura. Perchè l'accusa che viene riportata nell'articolo è : qualche centro privato convenzionato, con l'avallo di medici di base compiacenti, avrebbe lucrato su analisi cliniche mai compiute o fatte a soggetti fittizi.

I Medici "SOTTO OSSERVAZIONE" sono quelli di Pozzuoli, Giugliano e Casoria.  ( a questo punto sale in rapporto, non è più un medico su sette, ma considerando che nei tre Comuni operano circa 260 Medici di Medicina Generale, è quasi 1 medico su 2

Il secondo articolo ( quello del 18 maggio ) cerca goffamente di buttare acqua sul fuoco, in quanto  riporta : " centinaia di truffe per milioni di euro o semplicemente una decina di anomalie tecniche nei sistemi dell'azienda ? " L'articolo riporta anche una "dichiarazione" della ASL (?) : Le difformità emerse sono nell'ordine di poche decine e sono al vaglio dei tecnici che stanno valutando l'entità e la natura delle anomalie al fine di verificare se esse vadano ascritte a comuni errori. Al momento non  è stata inviatra alcuna segnalazione alla Procura della Repubblica.

Ma il fango ( per non dire altro ) è stato già buttato sulla categoria !!!!

"Chi"  e con quale intento ha "passato"  la notizia agli organi di stampa  ?

Vengono riportate le dichiarazioni di esponenti dell'Ordine dei Medici e dei Sindacati.

 

 
Ci terrei a chiarire che una cosa è la truffa ed un'altra l'inappropriatezza prescrittiva. !
E' cosa buona svelare le truffe e punire i colpevoli, ma non è altrettanto cosa buona definire "reati" cose che non lo sono e che tutt'al più derivano da superficialità o da ignoranza, tipo quelle che vengono citate.
Per chiarire, non credo che questi PAP test prescritti ad uomini siano stati mai fatti e, quindi, pagati ...
La prescrizione di PT e PTT per "stato d'ansia" è inappropriata, forse legata ad una svista (si dovrebbe sapere come lavoriamo con i nostri computer, in quali condizioni di super lavoro burocratico per capire come sia facile sbagliare...), perchè noi leghiamo le richieste ai problemi, basta aver scritto una richiesta di visita psichiatrica legata a stato d'ansia e non avere cambiato diagnosi per richiedere un PT e un PTT magari necessario... queste sono sviste, non truffe.
Ma la cosa più GRAVE che il giornalista scrive e che rischia di inviare messaggi FALSI E FUORVIANTI è la prescrizione di un PSA ai giovani, perchè questa è perfettamente APPROPRIATA in alcuni casi. Di contro, il concetto che il PSA sia un marker del tumore prostatico è ormai superato e stiamo lavorando affinchè il paziente ne diventi consapevole e il suo INAPPROPRIATO scritto lavora contro una corretta informazione.
Cosa gravissima che spesso alcuni di voi giornalisti continuate a fare, contribuendo ALLA DISINFORMAZIONE MEDICA.
dott.ssa Patrizia Iaccarino - Medico di Medicina Generale - Ordine dei Medici Napoli

( ad un intervento sul blog de ilMattino.it la dott.ssa Iaccarino replica )

Ripeto, se non mi sono spiegata bene, ma credo che la stessa ASL, a giudicare dai commenti di oggi, abbia chiarito, che non si può scambiare la truffa con la inappropriatezza (magari legata ad errori di distrazione) perché non c'è dolo!

Quando si svelerà la VERA truffa, lei farà benisimo a fare anche i nomi, le pecore nere e le mele marce distruggono intere categorie di lavoratori onesti.

La disinformazione cui mi riferivo è relativa al PSA, che lei definisce "marker tumorale", perché dalle nuove evidenze scientifiche non si può considerare più tale (si può avere un PSA alto e non un cancro!), e molti pazienti pensano che avere un PSA normale sia sufficiente per la prevenzione, mentre non è così.

Inoltre, di improprio c'è lo "scandalo" per PSA prescritti a giovani, perché è da valutare caso per caso. E' corretto prescrivere un PSA ad un giovane se si sospetta, ad es., una prostatite.

Allora, visto che le parole dei giornalisti vengono lette da molti, se queste danno informazioni scorrette o ambigue rischano di diffondere una cultura sul tema che non è scientificamente corretta.

Tutto qui. E. per favore, non si risenta solo della critica, ma magari sii informi, affinchè il suo errore non si ripeta.

Grazie Patrizia Iaccarino

 

Comunicazione del dott. Adinolfi - Fiduciario FIMMG della ASL napoli 2 Nord e Consigliere Ordine dei Medici di Napoli ai MMG della ASL Napoli 2 Nord

 

Cari Amici,
che eravamo alla frutta e forse anche al caffè l'avevamo capito da molto tempo, ma visto che è domenica e non sono impegnato nelle mie cinque-sei ore giornaliere di ambulatorio e altre di visite domiciliari ho creduto opportuno dedicare un po' del mio tempo libero a commentare un articolo comparso nell'edizione del 17 maggio del Mattino
Scusatemi del ritardo ma in genere non sono solito leggere il Mattino e se proprio devo usare la carta stampata per informarmi preferisco quotidiani a maggiore tiratura nazionale.
Per prima cosa è necessario fare una considerazione preliminare, alla luce del decadimento generale della nostra povera regione sembrano preistorici i tempi di Matilde Serao e da allora molta acqua è passata sotto i ponti sempre più inquinata di connivenze, servilismo al potente di turno, disinformazione e mi torna in questo momento alla mente una famosa canzone di Guccini che parlava tra gli altri mali anche di  giornalisti ignoranti.
Nell'articolo in oggetto si parla di Pap test eseguiti a maschi; ho fatto delle ricerche nell'ASL : non si tratta di un trans ma di un' unica ricetta, ripeto UNICA, che può essere attribuita senza ombra di dubbio ad un errore banale di battitura , d'altronde un qualsiasi cervello pensante prima di esprimere un giudizio valuterebbe l'impossibilità di parlare di truffa quando ci si riferisce ad un'unica prescrizione e mi ritorna in mente di nuovo  Guccini.
A proposito di PSA, non è più considerato un marker tumorale in senso letterale, è certamente un test sensibile, forse troppo, ma poco specifico pertanto può essere elevato anche in caso di prostatite e non vedo a questo punto perchè, se  si crede opportuno, non si possa utilizzare per monitorare l'evoluzione di una prostatite anche in un soggetto di giovane età.
E mi ritorna ancora alla mente la famosa canzone di Guccini ma a questo punto mi pongo un'altra domanda, chi sono i componenti di questa  "  nuova struttura organizzativa centralizzata ad alta specializzazione, la task-force come la chiamano in gergo" ( fonte il Mattino) ?  Le qualità professionali e umane del Direttore dell'Unità Operativa in oggetto le conosco bene pertanto credo che la fonte di queste notizie tendenziose, inesatte e palesemente di nessuna qualità culturale provengano da qualche suo  subalterno, a questo punto lo inviterei a rivalutare i curricula di questo personale "ad alta specializzazione".
Infine nel considerare che per Tutti gli operatori del SSN dovrebbe essere prioritario impegno salvaguardare l'efficacia e l'efficienza del sistema nell'interesse primario dei Cittadini di questa martoriata regione,  nella qualifica di Fiduciario Aziendale della FIMMG sono disponibile a collaborare con l'Azienda per individuare eventuali disfunzioni al fine di porvi rimedio e non certamente per figurare nel trafiletto di un qualsiasi giornale. La disponibilità mia e della Categoria che rappresento è ormai storia dell'ASLNA2nord con risultati eccellenti in termini di controllo della spesa farmaceutica e di attiva offerta di servizi ai Cittadini, vedi vaccinazioni antinfluenzali, screening oncologici, ecc. . Se però si dimostrerà in termini di certezza un qualche dolo non sarà certamente la rappresentanza aziendale della FIMMG a coprire colpe che infangherebbero tutta la categoria della Medicina Generale che è impegnata ogni giorno a prestare assistenza sanitaria, ma anche burocratica, psicologica e fiscale, vedi i rinnovi delle esenzioni ticket ancora in corso, a proposito come mai nessun giornalista nostrano si è preoccupato di dar voce ai tanti cittadini che a giugno non hanno ottenuto ancora il rinnovo dell'esenzione scadurta il 31 marzo 2012 ?
Un abbraccio a Tutti, invitandovi a scegliere bene il giornate che comprate in edicola,
 
Adinolfi Domenico
MMG Fiduciario Aziendale dell'ASL NA2Nord
 
 
Infine la Comunicazione della Segreteria Provinciale FIMMG di Napoli, a firma congiunta del Segretario Provinciale dott. Sparano e del Fiduciario Aziendale dott. Adinolfi
 
Copia del documento è presente nell'allegato accluso
Allegati
Cerca Medico
Nel nostro archivio sono presenti 46 medici

Scegli il nominativo del medico per visualizzare la scheda

News in evidenza
  • Gestione Patologia Neoplastica Renale
    La Gestione della Patologia Neoplastica Renale : dal management sanitario alla personalizzazione delle terapie. Sabato 11 maggio 2019 alle ore 8,30 presso la Sala Comunale - Palazzo Migliaresi - Rione Terra leggi news
  • #il Diabete è uguale per tutti
    Dal Diabetologo al Medico di Medicina Generale, una squadra al fianco delle persone con Diabete. Sabato 4 maggio 2019 - Hotel Gli Dei - via Coste D'AgnanoII, 21 - 80078 Pozzuoli (Na) leggi news
  • La spirometria e la gestione clinica delle patologie respiratorie croniche in Medicina Generale: l’evoluzione del progetto “reSpiro Flegreo”
    Pozzuoli - Sala Multicenter School Via Campana,270 10 novembre 2018. All'interno la Brochure. leggi news
  • La gestione ottimale del paziente diabetico tipo 2 tra Specialista Diabetologo e Medico di Medicina Generale - Sabato 20 ottobre 2018 - Sede : Sala Convegni ASL Napoli 2 Nord - via Padre Mario Vergara 228 - Frattamaggiore (Na)
    La prescrizione dei farmaci antidiabetici, erogabili dal SSN previo compilazione del MUP e/o Piani Terapeutici da parte degli Specialisti Diabetologi, tra poco rientrerà nei compiti del Medico di Assistenza Primaria. Questa prerogativa amplia il raggio di azione della Gestione del Paziente affetto da Diabete Mellito tipo 2 nell'Ambulatorio del Medico di Medicina Generale. leggi news
SPONSOR
ti interessa
questo spazio?

contatta il webmaster
Società Cooperativa a.r.l.
PROGETTO LEONARDO
Presidente: Dott. SMALDONE MASSIMO
C.D.A.:
Dott. Adinolfi Domenico, Dott. Bove Filippo, Dott. Fariello Ciro, Dott. Giugliano Roberto
WEBMASTER

Francesco Schiano di Cola
CONSULENZA INFORMATICA

Configurazione PC, Periferiche, Reti LAN
Software di gestione cartella clinica
Partner MILLEWIN per Napoli e Provincia
Realizzazione siti web
www.fsconsult.it - info@fsconsult.it